Obama: Jobs ha cambiato il mondo

Washington (Usa), 6 ott. (LaPresse/AP) - "Michelle ed io siamo molto tristi per la notizia della morte di Steve Jobs. Steve è stato tra i maggiori innovatori americani, abbastanza coraggioso per pensare in modo differente, abbastanza audace per credere di poter cambiare il mondo e abbastanza dotato per farlo". Così il presidente degli Stati Uniti Barack Obama ha commentato la morte del fondatore ed ex amministratore delegato di Apple, Steve Jobs. "Dando vita a una delle compagnie di maggior successo del mondo nel suo garage - continua Obama - ha incarnato lo spirito dell'ingegnosità americana. Costruendo computer e mettendo internet nelle nostre tasche, ha reso la rivoluzione dell'informazione non solo accessibile, ma anche intuitiva e divertente. E trasformando il suo talento nel raccontare storie, ha reso felici milioni di bambini e grandi".

"Steve - prosegue Obama - amava dire che viveva ogni giorno come se fosse l'ultimo. Visto che lo ha fatto, ha trasformato le nostre vite, ridefinendo intere industrie, e ha raggiunto una delle imprese più rare nella storia umana: ha cambiato il modo il cui ognuno di noi vede il mondo. Il mondo ha perso un visionario. E non c'è maggiore tributo al successo di Steve che il fatto che gran parte del mondo abbia saputo della sua morte attraverso un dispositivo che lui stesso ha inventato. Michelle ed io mandiamo i nostri pensieri e le nostre preghiere a sua moglie, Laurene, alla sua famiglia e a tutti coloro che lo amavano".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata