Obama incontra Suu Kyi: Ammiro sacrificio per difendere diritti umani

Washington (Usa), 20 set. (LaPresse/AP) - Il presidente degli Stati Uniti Barack Obama ha incontrato la leader dell'opposizione birmana Aung San Suu Kyi, dopo che quest'ultima ha ricevuto la medaglia del Congresso Usa. Nello storico incontro alla Casa Bianca, secondo una nota pubblicata dopo il colloquio, Obama "ha espresso ammirazione per il suo coraggio, la determinazione e il sacrificio personale nel battersi per democrazia e diritti umani negli anni".

Il premio Nobel per la Pace e Obama sono apparsi rilassati e sorridenti prima dell'incontro privato allo Studio Ovale. Il presidente "ha riaffermato la determinazione degli Stati Uniti nel supportare i suoi sforzi per la promozione di riforme politiche ed economiche e per garantire la piena protezione dei diritti fondamentali del popolo birmano".

I due non hanno rilasciato commenti ai giornalisti dopo i colloqui. La natura informale dell'incontro sembra riflettere i timori emersi di recente sull'eventualità che la visita di Suu Kyi a Washington potesse gettare un'ombra sull'arrivo del presidente birmano Thein Sein, che la prossima settimana parteciperà all'Assemblea generale dell'Onu.

Oltre a Obama, l'attivista pro-democratica ha incontrato leader di Camera e Senato e il segretario di Stato Hillary Clinton. "È quasi troppo bello per essere vero, amica mia, che lei sia qui nella rotonda del nostro Campidoglio, il fulcro della nostra democrazia", ha detto Clinton durante la consegna della medaglia d'oro al Congresso. Il segretario di Stato ha sempre indicato Suu Kyi come un modello a cui ispirarsi.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata