Obama con famiglia in cella di Mandela: Mondo grato a eroi Robben Island

Cape Town (Sudafrica), 30 giu. (LaPresse/AP) - Il presidente degli Stati uniti Barack Obama, che si trova in questi giorni in Sudafrica, ha fatto visita con la moglie Michelle e le figlie Malia e Sasha a Robben Island, dove sorgeva il carcere in cui scontò la prigionia Nelson Mandela. Accompagnata dal politico Ahmed Kathrada, 83 anni, a sua volta prigioniero in questo carcere, la famiglia Obama ha visitato la cella di Mandela e la cava dove il leader anti-apartheid su costretto ai lavori forzati.

CON LE FIGLIE IN CELLA ROBBEN ISLAND. "A nome della nostra famiglia - ha scritto poi Obama sul libro degli ospiti - ci sentiamo profondamente umili a stare dove uomini di tale coraggio hanno affrontato l'ingiustizia senza mai cedere. Il mondo è grato agli eroi di Robben Island, che ci ricordano che nessuna catena o cella può eguagliare la forza dello spirito umano". Il presidente americano ha interpellato Kathrada, chiedendogli di ricordare alle sue figlie quanto durò la prigionia di Madiba. La first lady ha invece domandato quanto spesso Mandela fosse costretto a compiere i lavori forzati e Kathrada ha risposto che ciò avveniva quotidianamente. Prima della fine della visita, Obama ha domandato all'ex prigioniero di raccontare alle sue figlie come prese vita l'African National Congress, il partito politico di Mandela.

PIANO POWER AFRICA. Dopo il tour, Obama ha fatto visita all'ex arcivescovo Desmond Tutu in un centro giovanile gestito dalla sua fondazione contro l'Hiv. Quindi si è recato all'università di Cape Town, dove ha tenuto un sentito discorso in cui ha ricordato l'inizio della sua attività politica e l'ispirazione tratta dai sudafricani che si battevano contro l'apartheid. Nelson Mandela, ha affermato Obama, "ci ha spinto a compiere azioni non sulla base della paura ma sulla base della speranza" e nella "mia vita ho assunto le mie iniziative politiche grazie al Sudafrica". Nel corso del suo intervento il presidente ha anche annunciato il piano 'Power Africa', secondo cui gli Usa investiranno 7 miliardi di dollari nei prossimi cinque anni per migliorare l'accesso all'energia elettrica di milioni di africani. Oltre ai 7 miliardi di investimento iniziale, società private come General Electric e Symbion Power si impegneranno con ulteriori 9 miliardi di dollari.

NIENTE VISITA A MANDELA PER RISPETTO. Nel corso della sua visita in Sudafrica, Obama ha scelto di non fare visita a Mandela in ospedale in segno di rispetto per la volontà della famiglia, ma ha incontrato due figlie e diversi nipoti di Madiba. Il leader anti-apartheid, 94 anni, è ricoverato da tre settimane per la ricaduta di un'infezione polmonare, e le sue condizioni sono considerate critiche.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata