Nuova Zelanda, un terzo del carburante estratto da nave incagliata

Wellington (Nuova Zelanda), 25 ott. (LaPresse/AP) - Un terzo del carburante contenuto nella nave Rena, che il 5 ottobre si è incagliata sulla barriera corallina Astrolabe in Nuova Zelanda, è stato estratto con successo. Lo ha fatto sapere la Maritime New Zealand, responsabile della salvaguardia del mare, spiegando che 530 tonnellate di carburante sono state pompate e che la speranza è di estrarne ulteriori dalle 960 ancora a bordo. Sono infatti in corso tentativi di prelevare dalla nave quanto più petrolio possibile, prima che la Rena affondi o si spezzi, con il rischio di una marea nera. Il tempo calmo degli ultimi giorni ha permesso i progressi nelle operazioni, dopo che in precedenza 350 tonnellate si erano già riversate nell'oceano uccidendo 1.370 uccelli marini.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata