Nuova Sars, Arabia Saudita: 688 i contagi, 282 i morti

Dubai (Emirati Arabi Uniti), 3 giu. (LaPresse/AP) - L'Arabia Saudita ha diffuso un nuovo bilancio dei casi di Mers, con cifre più alte: finora si sono verificati 688 casi di contagio e sono 282 le morti confermate. Le cifre sono state riportate dall'agenzia di stampa ufficiale saudita. Le autorità hanno reso noto che tra i contagiati 53 persone stanno ancora ricevendo cure mediche. Le cifre più recenti fornite dal ministero della Salute saudita, aggiornate quotidianamente sul sito internet, erano di 575 casi di contagio e 190 morti. Il dottor Tariq Madany, che dirige il consiglio medico del Paese, ha spiegato che il nuovo bilancio è il risultato di un "riesame completo" dei casi precedenti, intrapreso per comprendere meglio la diffusione del virus. Le nuove cifre implicano che più di 100 casi in precedenza non erano stati riportati. "Il ministero è impegnato a fornire tutti i dati che riguardano il coronavirus e introdurre politiche per proteggere la salute pubblica", ha detto Madany secondo l'agenzia. "Anche se il riesame ha mostrato casi che bisognava aggiungere, stiamo ancora assistendo a un declino nel numero dei nuovi casi registrati nelle ultime settimane", ha aggiunto. Mers, acronimo di Middle East Respiratory Syndrome, è un virus legato alla Sars, cioè Severe Acute Respiratory Syndrome, che nell'epidemia globale del 2003 provocò circa 800 morti. La malattia è emersa la prima volta in Arabia Saudita due anni fa.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata