Nucleare Iran, Trump ha deciso cosa fare ma non lo rivela
Tensione al vertice Onu tra Teheran e Washington che potrebbe uscire dall'accordo siglato nel 2015

"Non c'è bisogno di rinegoziare parti dell'accordo sul nucleare iraniano perché sta funzionando", ha detto l'alto rappresentate Ue per gli affari esteri Federica Mogherini dopo aver presieduto un tavolo tra l'Iran e le autorità internazionali che aveva negoziato il patto nel 2015. Accordo che non piace, però, al presidente Usa Donald Trump che, sullo sfondo dell'assemblea generale Onu, ha detto di aver preso una decisione sulla materia ma si è rifiutato di rivelarla, tenendo il mondo col fiato sospeso. Non ha voluto condividerla con nessuno, neppure con la premier britannica Theresa May che lo aveva sollecitato a renderla pubblica.

Il suo segretario di Stato Rex Tillerson ha poi precisato che la Casa Bianca vuole "rinegoziare" l'intesa per correggere i suoi "difetti". Un'idea frontalmente respinta dal presidente iraniano Hassan Rouhani, che esclude ogni possibilità di riaprire la questione.

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata