Nord Irlanda, arrestato leader Sinn Fein per omicidio Ira del 1972

Belfast (Irlanda del Nord), 30 apr. (LaPresse/AP) - Il leader del Sinn Fein, Gerry Adams, è stato arrestato in Irlanda del Nord dalla polizia perché sospettato di essere coinvolto nel caso di rapimento, uccisione, e sepoltura segreta di una donna da parte dell'Irish Republican Army (Ira) nel 1972. Lo riferisce la polizia e lo conferma lo stesso Adams in una dichiarazione, nella quale definisce il fermo un interrogatorio volontario e già organizzato. La vittima era una vedova di Belfast, Jean McConville, uccisa dall'Ira in quando presunta spia. L'Irish Republican Army non ammise la propria responsabilità nell'omicidio fino al 1998 e la polizia aspettava da tempo di interrogare il leader del Sinn Fein. Adams infatti, 65 anni, fu tirato in ballo da due veterani dell'Ira nel corso di interviste registrate rilasciate per un progetto di ricerca di un college di Boston. La polizia dell'Irlanda del Nord avviò l'iter legale per acquisire quelle interviste, alcuni stralci delle quali furono pubblicati a seguito della morte di uno dei due dell'Ira.

Uno dei due membri dell'Ira intervistati, Brendan Hughes, dichiarò che McConville fu uccisa all'ordine di Adams, che secondo l'uomo era all'epoca capo di un'unità speciale il cui compito era individuare, uccidere e seppellire segretamente civili cattolici di Belfast sospettati di essere spie della polizia o dell'esercito britannico. Hughes è stato identificato come un ex vice di Adams nei ranghi delle unità dell'Ira di Belfast. "Credo che l'uccisione di Jean McConville e la sepoltura segreta del suo corpo fu un atto scorretto e una grave giustizia nei confronti di lei e della sua famiglia", ha fatto sapere Adams nella nota. "Nei miei confronti sono state formulate accuse malevole, che sono state ampiamente diffuse. Le respingo. Non mi sono mai dissociato dall'Ira e non lo farò mai, ma non sono in nessun modo colpevole di rapimento, uccisione o sepoltura della signora McConville", ha aggiunto.

La donna, 38enne e madre di 10 figli, fu uccisa in quanto presunta spia. La sua tomba, non contrassegnata, fu scoperta per caso vicino a una spiaggia in Irlanda nel 2003. Un'indagine condotta dalla polizia nordirlandese nel 2006 non ha trovato prove per confermare che McConville fosse una spia. La maggior parte degli storici concorda che Adams fu per diversi anni un comandante dell'Ira, ma il politico ha sempre negato di aver avuto qualsiasi ruolo nell'organizzazione militante.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata