Nord Corea testa una nuova arma tattica. Espulso un cittadino americano

Non si tratterebbe di un dispositivo nucleare. Gli Usa: Fiduciosi che Pyongyang rispetterà impegni. L'uomo era detenuto perché entrato illegalmente nel Paese

Il leader nordcoreano Kim Jong-un ha assistito al test di una "arma tattica ultramoderna di nuovo sviluppo". Lo hanno riferito i media di Pyongyang, nella prima notizia ufficiale di un test di armi da parte della Corea del Nord in quasi un anno di delicata diplomazia con gli Stati Uniti, incentrata sul programma di armamenti e nucleare del Paese asiatico. "Kim Jong-un ha vistato il luogo del test alla Accademia di difesa e scienza e ha supervisionato il test di un'arma tattica ultramoderna di nuovo sviluppo", ha scritto l'agenzia ufficiale Kcna. Ha aggiunto che il test è stato condotto con successo, senza invece precisare quale tipo di dispositivo sia stato sperimentato. 

L'uso della parola "tattico" suggerisce che non si sia trattato di un dispositivo nucleare o di un razzo balistico di lungo raggio, mentre non ci sono indicazioni iniziali dalla Corea del Sud che operazioni coinvolgenti strumentazioni del genere siano state condotte. Kim ha espresso "grande soddisfazione" e affermato che si tratta di "una decisiva svolta nel rafforzamento delle capacità di combattimento" dell'esercito di Pyongyang, ha riferito ancora l'agenzia. La notizia arriva quasi un anno dopo l'ultimo test di un missile balistico intercontinentale da parte del regime e richiama i ripetuti annunci del 2017, che includevano anche la più potente detonazione nucleare mai condotta dalla nazione e razzi che avrebbero potuto raggiungere il territorio continentale americano. 

Gli Stati Uniti restano fiduciosi che le "promesse" di denuclearizzazione fatte al vertice di Singapore tra il presidente americano Donald Trump e il leader nordcoreano saranno rispettate. "Sono stati presi una serie di impegni su una denuclearizzazione finale, pienamente verificata, e sulla creazione un futuro più luminoso per la Corea del Nord", ha dichiarato il dipartimento di Stato americano. "Stiamo parlando con i nordcoreani dell'applicazione di tutti questi impegni: il presidente ha chiarito che se Kim denuclearizza, c'è un futuro luminoso per la Corea del Nord". 

Intanto un cittadino statunitense è stato espulso dal Paese, dopo che vi era entrato senza autorizzazione lo scorso mese. Secondo l'agenzia di stampa di Stato Kcnasi tratterebbe di Lawrence Bruce Byron, che era detenuto per essere entrato nel Paese dalla Cina lo scorso mese. 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata