Nord Corea, Rodman: Liberazione studente grazie al mio viaggio
L'intervento dell'ex stella dei Chicago Bulls dopo il viaggio di cinque giorni a Pyongyang

 Dopo essere tornato da un viaggio di cinque giorni in Corea del Nord, il 17 giugno, l'ex star dell'Nba Dennis Rodman ha lasciato intendere che la sua visita potrebbe avere avuto un ruolo decisivo nella decisione di Pyonyang di liberare lo studente Otto Warmibier, prigioniero per 17 mesi in Corea del Nord e in gravissime condizioni di salute, poi deceduto a Cincinnati. Rodman, che in passato ha affrontato dure critiche per aver visitato la Corea del Nord, ha detto che stava cercando di portare lo sport in un Paese sempre più isolato. "Sono stato così felice di vedere che il ragazzo era stato rilasciato", ha detto Rodman in un'intervista ad ABC News. "Alcune cose buone sono venute da questo viaggio", ha aggiunto. Gli Stati Uniti hanno chiesto alla Corea del Nord di rilasciare altri tre cittadini statunitensi detenuti: il missionario Kim Dong Chul e gli accademici Tony Kim e Kim Hak Song.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata