Nord Corea, riavviata produzione plutonio per bombe nucleari
Il Dipartimento di Stato Usa accusa Pyongyang di sfidare le sanzioni internazionali

La Corea del Nord ha riavviato la produzione di combustibile al plutonio. Lo ha confermato un funzionario del Dipartimento di Stato Usa, mostrando come Pyongyang abbia intenzione di portare avanti il suo programma di armi nucleari a dispetto delle sanzioni internazionali. L'annuncio da parte degli Stati Uniti arriva dopo che l'Onu ha dato indicazioni secondo cui Pyongyang avrebbe riattivato un impianto per il recupero di plutonio da un reattore di combustibile spento a Yongbyon, il suo principale complesso nucleare. Gli ultimi sviluppi indicano che il governo comunista della Corea del Nord sta lavorando per garantire una fornitura costante di materiali  per costruire testate, nonostante le sanzioni internazionali dopo il suo quarto test nucleare nel mese di gennaio. Il funzionario americano, che ha parlato a Reuters a condizione di anonimato, ha fatto sapere che Washington è preoccupata dal nuovo sforzo di Pyongyang, ma non ha fornito dettagli su un'eventuale risposta degli Stati Uniti. "Tutto in Corea del Nord è motivo di preoccupazione", ha ribadito il funzionario.

Fonte Reuters - Traduzione LaPresse

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata