Nord Corea, Putin: Basta minacce, serve dialogo con Pyongyang
"L'escalation di questo conflitto non porta a nulla di buono"

"Dobbiamo tornare a dialogare con la Corea del Nord, smettere di minacciare Pyongyang e trovare la strada per risolvere il problema pacificamente". Queste le parole del presidente russo Vladmir Putin a margine del vertice sulla nuova Via della Seta a Pechino. Commentando la situazione in Corea del Nord all'indomani dell'ultimo test missilistico del regime, Putin ha confermato di essere "contrario in modo categorico all'espansione dei programmi nucleari in Corea", che sono "dannosi e pericolosi". "Ma allo stesso tempo - ha ricordato il leader russo - abbiamo visto nel mondo di recente attacchi e incursioni in territori di Stati sovrani e cambi di regime che hanno provocato solo una corsa alle armi".

Il missile lanciato ieri a poche decine di chilometri dai confini della Russia nel Mar del Giappone, "non ha rappresentato una minaccia per noi" ha chiarito Putin, ma "l'escalation di questo conflitto non porta a nulla di buono".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata