Nord Corea, Mogherini: Stop a comportamento illegale e pericoloso

Bruxelles (Belgio), 6 gen. (LaPresse/EFE) - L'altro rappresentante Ue per gli affari esteri e la politica di sicurezza Federica Mogherini ha chiesto alla Corea del Nord di tornare a dialogare con la comunità internazionale e porre fine al suo comportamento "illegale e pericoloso".

"Se confermata, l'azione rappresenterebbe una grave violazione degli obblighi internazionali della Corea del Nord a non produrre o testare armi nucleari, come stabiliscono diverse risoluzioni del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite, e costituirebbe una minaccia alla pace e la sicurezza in tutta la regione del Nordest asiatico", ha dichiarato Mogherini con una nota.

"Esorto la Corea del Nord - ha proseguito Mogherini - a ri-impegnarsi in un dialogo credibile e proficuo con la comunità internazionale, in particolare nel campo dei colloqui a sei (Stati Uniti, Cina, Russia, Giappone e le due Coree) e porre fine a questo comportamento illegale e pericoloso". Mogherini ha spiegato che oggi parlerà con il Ministro degli Esteri della Corea del Sud Yun Byung-se e con il ministro degli Esteri giapponese Fumio Kishida, per discutere la via da seguire.

"Lavoreremo con il Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite, che si riunisce oggi in una riunione di emergenza per risolvere questo problema", ha aggiunto.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata