Nord Corea, lanciati missili anti-nave dalla costa orientale
Intanto la Corea del Sud mette in stand by l'installazione dello scudo antimissile Thaad. La Cina: Bisogna stabilizzare la situazione

La Corea del Nord ha lanciato diversi missili antinave ("land to ship") dalla costa orientale del paese: a riferirlo è stata la Corea del Sud, dando notizia dell'ultimo di una lunga serie di test balistici che Pyongyang sta effettuando da tempo. Questi nuovi lanci arrivano a meno di una settimana da quando il Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite ha approvato nuove sanzioni sullo stato nordcoreano, che aveva affermato che avrebbe continuato a portare avanti il suo programma missilistico e nucleare senza ritardi.

IN SUD COREA. Il lancio arriva inoltre un giorno dopo le dichiarazioni della Corea del Sud che ha messo in stand-by l'installazione di altri componenti del controverso sistema di difesa anti-missile americano Thaad che ha provocato l'ira del principale alleato della Corea del Nord, la Cina. I missili sono stati lanciati nelle prime ore della mattina dalla città costiera nordcoreana di Wonsan e ha compiuto un volo di circa 200 km (124 miglia), come riferito dall'Ufficio dei Capi di Stato Maggiore  della Corea del Sud in un comunicato.

TEST SU TEST. Sotto la guida di Kim Jong Un, la Corea del Nord ha condotto-test missilistici a un ritmo senza precedenti, nel tentativo di sviluppare un missile balistico intercontinentale in grado di colpire la terraferma statunitense. Rispetto ai diversi tipi di missili balistici che Pyongyang ha recentemente testato, i missili lanciati oggi sono considerati di natura più difensiva, ad esempio da utilizzare contro la minaccia di navi da guerra.

CINA: CI VUOLE MODERAZIONE. La Cina ha chiesto a tutte le parti coinvolte di mostrare moderazione e di agire per stabilizzare la situazione, dopo che la Corea del Nord ha lanciato i nuovi missili. A parlare è stato il portavoce del ministero degli Esteri di Pechino, Hua Chunying.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata