Nord Corea, da Pyongyang e Seul ok a colloqui

Seul (Corea del Sud), 6 giu. (LaPresse/AP) - Seul e Pyongyang hanno accettato di tenere colloqui su alcune questioni, tra cui il complesso industriale di Kaesong. I media di Stato nordcoreani hanno riportato un comunicato del Comitato per la riunificazione pacifica della Corea, il quale ha annunciato la disponibilità del regime a discutere della riapertura del complesso industriale di Kaesong, chiuso da aprile scorso, e possibilmente di altri argomenti. Si tratta della prima risposta ufficiale di Pyongyang alla proposta di negoziati sull'argomento avanzata da Seul ad aprile. Il ministero sudcoreano per l'Unificazione ha fatto sapere in una nota di "accettare positivamente" l'annuncio del Nord, aggiungendo che la data e il programma dei colloqui saranno comunicati successivamente.

Nel comunicato il Comitato nordcoreano propone che i colloqui con il Sud riguardino anche la ripresa di viaggi oltre confine sospesi dal 2008 e le riunioni di famiglie divise dalla guerra coreana. Pyongyang, si legge nella nota, potrebbe ripristinare inoltre la linea telefonica prioritaria della Croce rossa con Seul, se il governo sudcoreano accetterà la proposta di colloqui. Il complesso di Kaesong, situato nel territorio del Nord ma gestito congiuntamente, era stato chiuso gradualmente nei mesi scorsi dopo che Pyongyang aveva interrotto le comunicazioni e l'accesso alla struttura, ritirando infine i 53mila lavoratori nordcoreani. Gli ultimi manager sudcoreani hanno lasciato il complesso a maggio.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata