Nord Corea, Cnn: Pyongyang rivela presunto prigioniero Usa
L'uomo avrebbe condotto azioni di spionaggio per conto di "elementi conservatori della Corea del Sud"

Le autorità della Corea del Nord hanno dato alla Cnn a Pyongyang accesso esclusivo a un uomo che sostengono sia un cittadino Usa arrestato con l'accusa di spionaggio. Lo riporta la Cnn spiegando che l'uomo, parlando con il giornalista, si è identificato come Kim Dong Chul, di 62 anni, originario di Fairfax in Virginia. Nell'intervista, rilasciata alla Cnn in un hotel di Pyongyang dove il detenuto è stato condotto da alcune guardie, l'uomo dice di essere agli arresti da ottobre e lancia un appello ai governi di Corea del Sud e Stati Uniti, chiedendo loro di salvarlo.

 

Kim ha detto alla Cnn che conduceva azioni di spionaggio per conto di "elementi conservatori della Corea del Sud". La Cnn precisa che le guardie hanno preteso che l'intervista venisse condotta in coreano, tramite un traduttore ufficiale, e che poi la traduzione è stata verificata in modo indipendente dalla Cnn stessa.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata