Nobel Medicina a O'Keefe e a coniugi May-Britt ed Edvard Moser: studi su 'Gps' del cervello

Stoccolma (Svezia), 6 ott. (LaPresse/AP) - Il premio Nobel per la Medicina va a John O'Keefe, May-Britt Moser e Edvard Moser, per gli studi condotti sul cervello.

Lo ha annunciato l'Assemblea per i Nobel del Karolinska Institute, l'università svedese coinvolta nell'assegnazione dei premi Nobel per la Medicina. La scelta è ricaduta sui tre per avere scoperto le cellule del cervello che costituiscono un sistema di posizionamento, cioè quello che l'Assemblea dei Nobel ha definito un 'Gps del cervello' che ci permette di orientarci nello spazio. John O'Keefe è uno scienziato di origini statunitensi e britanniche mentre May-Britt Moser ed Edvard Moser, marito e moglie, sono norvegesi. Le loro scoperte, fa sapere l'Assemblea dei Nobel del Karolinska Institute, hanno contribuito a spiegare come il cervello crea "una mappa dello spazio che ci circonda e come possiamo muoverci in un ambiente complesso".

GLI STUDI SU CERVELLO CHE CREA MAPPA NELO SPAZIO - O'Keefe, della University College London, ha individuato il primo componente di questo 'Gps del cervello' nel 1971, quando scoprì che un certo tipo di cellula nervosa si attiva sempre quando un topo si trova in un certo punto all'interno di una stanza. Trentaquattro anni più tardi May-Britt e Edvard Moser, della Norwegian University of Science and Technology di Trondheim, hanno identificato un altro tipo di cellula nervosa che genera un sistema coordinato per l'individuazione di un percorso. Precisamente la ricerca dei Moser portò a scoprire come le attività delle cosiddette 'cellule grid' (cioè cellule a griglia) permettono al cervello di suddividere l'ambiente circostante in longitudine e latitudine, il che aiuta il cervello stesso a capire quale sia la distanza da un certo punto di partenza.

UN SISTEMA PER CAPIRE PERDITA MEMORIA IN MALATI ALZHEIMER- Il sistema di posizionamento del cervello, spiega l'Assemblea dei Nobel, potrebbe "aiutarci a capire il meccanismo per sorreggere la devastante perdita di memoria dello spazio" che colpisce le persone malate di Alzheimer. A tutti e tre gli scienziati è stato riconosciuto il merito di avere aiutato a portare un "paradigma di svolta nella nostra comprensione di come i gruppi di cellule nervose specializzate lavorino insieme per eseguire alte funzioni cerebrali". Il premio Nobel per la Medicina è il primo di quest'anno a essere annunciato. Questa settimana saranno comunicati i premi per Fisica, Chimica, Letteratura e per la Pace. Il Nobel per l'Economia sarà l'unico a essere annunciato, il 13 ottobre. Ogni premio è del valore di 8 milioni di corone svedesi, pari a circa 880mila euro. I riconoscimenti saranno poi consegnati in una cerimonia che si terrà il 10 dicembre, nell'anniversario della morte del creatore dei premi Alfred Nobel, deceduto nel 1896.

VINCITRICE PER MEDICINA LO APPRENDE IN ATENEO E SI COMMUOVE- May-Britt Moser, vincitrice del Nobel di quest'anno per la Medicina insieme ad altri due scienziati, ha saputo di essere stata premiata mentre si trovava all'università di Trondheim, in Norvegia. Lo riferisce una portavoce dell'università stessa, Hege Tunstad: "Ha pianto per un minuto e ha parlato con il suo team", spiega, aggiungendo che invece "il marito si trova su un aereo dunque ancora non sa" del premio.Il Nobel per la Medicina di quest'anno, annunciato poco fa, è andato a May-Britt Moser e Edvard Moser, che sono appunto marito e moglie, norvegesi, e allo scienziato di origini statunitensi e britanniche John O'Keefe. Anche l'anno scorso il premio Nobel per la Medicina era andato a tre scienziati: si trattava dei due biologi statunitensi James Rothman e Randy Schekman e del tedesco Thomas Südhof, scelti per avere scoperto il meccanismo di trasporto delle sostanze all'interno delle cellule, processo coinvolto in attività importanti come la comunicazione delle cellule cerebrali e il rilascio di insulina.

AL VIA LA SETTIMANA DEI PREMI NOBEL, GIOVEDI' LETTERATURA Sarà invece annunciato giovedì il vincitore del premio Nobel per la Letteratura 2014. Lo ha annunciato ufficialmente l'Accademia svedese, che tradizionalmente è l'ultima a confermare la data. Gli annunci dei Nobel cominciati oggi con quello per la Medicina si concluderanno il 13 ottobre con quello per l'Economia. Ogni premio è del valore di 8 milioni di corone svedesi, pari a circa 880mila euro.

I riconoscimenti saranno poi consegnati in una cerimonia che si terrà il 10 dicembre, nell'anniversario della morte del creatore dei premi Alfred Nobel, deceduto nel 1896

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata