Nobel, Malala e Satyarthi: Unire popoli tramite istruzione bambini

Oslo (Norvegia), 9 dic. (LaPresse/AP) - È fondamentale che i popoli di diversa provenienza e religione si uniscano attraverso l'istruzione dei bambini e l'eliminazione della povertà. Lo hanno detto la pakistana Malala Yousafzai e l'indiano Kailash Satyarthi, premi Nobel per la pace 2014, nel corso di una conferenza stampa a Oslo, in Norvegia. Domani i due riceveranno ufficialmente il riconoscimento, nel corso della tradizionale cerimonia che dal 1990 ricorre all'anniversario della morte di Alfred Nobel, avvenuta il 10 dicembre 1896. Essere istruiti "non è solo un diritto, ma anche un dovere dei bambini", ha detto la 17enne Malala, sottolineando che le ragazze hanno diritto all'istruzione tanto quanto i ragazzi. Accanto a lei, il 60enne Satyarthi ha affermato che non si può "dire di essere illuminati" se anche a un solo bambino viene negata l'istruzione.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata