Nizza, ancora incertezza su legame fra killer e Isis
Nelle ultime settimane il killer aveva annunciato la propria radicalizzazione e inviato 100mila euro alla famiglia

 Le indagini non hanno ancora stabilito un legame certo fra l'autore dela strage di Nizza e le reti terroristiche. Lo ha fatto sapere il ministro dell'Interno francese Bernard Cazeneuve. "Non si può escludere - ha sottolineato - che un individuo squilibrato e molto violento, come sembra si tratti per l'attentatore di Nizza, abbia potuto commettere un crimine del genere nell'ambito di una rapida radicalizzazione". Nella settimana precedente l'attacco, Mohamed Lahouaiej Bouhlel ha svuotato il suo conto in banca, venduto l'auto e annunciato la propria radicalizzazione ai conoscenti, secondo quanto ha rivelato una fonte vicina alle indagini. Tra gli ultimi movimenti bancari del tunisino c'è un acquisto su Internet di 24 euro, che nel saldo appare soltanto con la causale 'Islam' ma che non corrisponde all'indirizzo di alcuna pagina web. La transazione risale al 6 luglio. Il giorno successivo, l'uomo aveva pagato le spese scolastiche dei tre figli. Negli ultimi giorni, avrebbe fatto un versamento alla famiglia a Tunisi di circa 100mila euro, ma dal conto non comparirebbe.

LEGGI ANCHE 'Nizza, attentatore perlustrò la zona prima della strage'

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata