Nigeria, sequestrato sacerdote della diocesi di Roma: si indaga per terrorismo
L'uomo era da tre anni in missione nel Paese africano

Maurizio Pallù, un sacerdote della diocesi di Roma, è stato sequestrato in Nigeria. L'uomo era da tre anni in missione nel Paese africano e, secondo quanto si apprende, sarebbe stato rapito da un gruppo armato mentre si trovava con altre quattro persone nei pressi di Benin City. I rapitori avrebbero sequestrato il sacerdote dopo aver rapinato il gruppo.

Sulla vicenda è al lavoro l'Unità di crisi della Farnesina, mentre la procura di Roma ha aperto un fascicolo coordinato dal pm Sergio Colaiocco. Gli inquirenti, che procedono per il reato di sequestro ai fini di terrorismo, sono al lavoro in queste ore per capire l'esatta dinamica del rapimento.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata