Nigeria, scontri esercito-Boko Haram a Konduga: morti 200 militanti

Maiduguri (Nigeria), 13 set. (LaPresse/AP) - I soldati nigeriani hanno conseguito una rara vittoria sul terreno contro i membri del gruppo estremistico Boko Haram, in seguito a uno scontro armato a Konduga, città a 35 chilometri da Maiduguri, capitale dello Stato del Borno. Lo riferiscono alcuni testimoni e un ufficiale, secondo il quale nei combattimenti avvenuti ieri sono stati uccisi circa 200 militanti, tra cui anche un comandante di Boko Haram noto come Amir. Morti anche un videogiornalista affiliato al gruppo e un attentatore suicida. Secondo l'ufficiale e un gruppo di autodifesa civile che combatte al fianco dei soldati, non si registrano vittime tra le forze armate.

Nelle ultime settimane, Boko Haram ha preso il controllo di una serie di città lungo 320 chilometri di confine nordorientale della Nigeria con il Camerun. Gli estremisti hanno attaccato anche una città e alcuni villaggi nel territorio del Paese vicino, ma le truppe camerunensi li hanno costretti alla ritirata.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata