Nigeria, genitori studentesse rapite incontrano presidente Jonathan

Abuja (Nigeria), 22 lug. (LaPresse/AP) - Il presidente della Nigeria Goodluck Jonathan ha incontrato alcuni dei genitori delle 219 studentesse ancora prigioniere dei militanti islamici di Boko Haram, oltre a 51 delle 57 ragazze che sono riuscite a scappare. Un portavoce del presidente ha dichiarato che la delegazione dei genitori era composta da 177 persone, mentre le 51 ragazze sono state contate da un giornalista di Associated Press sul posto. Per mesi i genitori delle studentesse avevano chiesto di vedere Jonathan, che ha ceduto dopo che la richiesta gli è stata presentata da Malala Yousafzai. La settimana scorsa, però, alcuni dei genitori avevano rifiutato l'invito del presidente, poiché dovevano decidere chi di loro sarebbe andato. Jonathan ha accusato gli attivisti che hanno promosso la campagna #BringBackOurGirls sui social media di avere politicizzato i sequestri e di avere influenzato i genitori delle ragazze.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata