Nigeria, Boko Haram nega uccisione civili in attacco Kano 20 gennaio

Lagos (Nigeria), 27 gen. (LaPresse/AP) - Il leader della setta islamica Boko Haram attiva in Nigeria, l'imam Abubakar Shekau, ha pubblicato su YouTube un messaggio audio in cui nega che il gruppo abbia ucciso civili nell'attacco dello scorso 20 gennaio a Kano, in cui sono morte almeno 185 persone. Boko Haram ha rivendicato l'attacco, ma sostiene di aver ucciso solo agenti di polizia e soldati. "Stiamo uccidendo poliziotti, stiamo uccidendo militari e altri esponenti del governo che combattono Allah e i cristiani che ammazzano i musulmani e parlano male della nostra religione" ha detto Shekau, che nel video compare in un fermo immagine seduto su un divano beige con dietro un kalashnikov. "Io non sono contro nessuno, ma se Allah mi chiederà di uccidere qualcuno io lo ucciderò e mi piacerà anche farlo come se stessi uccidendo un pollo", ha aggiunto il leader della setta.

Nel video inoltre il numero uno di Boko Haram afferma che non ci sarà alcun negoziato con il governo e minaccia il presidente della Nigeria, Goodluck Jonathan. "Se Jonathan non si pente in quanto musulmano vedrà, anche se io dovessi morire. Mi guarda come se io non fossi nessuno, ma vedrà", dice Abubakar Shekau. Il messaggio viene pronunciato in arabo, inglese e lingua hausa, parlata nel nord musulmano della Nigeria. Nell'attentato del 20 gennaio a Kano uomini di Boko Haram, armati di esplosivi e fucili d'assalto, hanno attaccato alcune stazioni di polizia, uffici per l'immigrazione e sedi della polizia segreta nigeriana. Il gruppo sostiene di aver organizzato l'attacco per proteggere gli oltre nove milioni di persone che vivono nella città.

Boko Haram intende applicare in Nigeria la legge della Sharia e rivendicare tutte le uccisioni di uomini musulmani che avvengono nel Paese, nazione multietnica che conta oltre 160 milioni di abitanti, perlopiù cristiani al sud e musulmani a nord. Il gruppo, il cui nome in lingua hausa significa 'L'educazione occidentale è un sacrilegio', secondo un calcolo di Associated Press nel 2012 ha già ucciso 262 persone. Nel 2011 negli attacchi di Boko Haram rimasero uccise almeno 510 persone.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata