Nigeria, Boko Haram attacca Damaturu: residenti in fuga

Damaturu (Nigeria), 1 dic. (LaPresse/AP) - Esplosioni e colpi d'arma da fuoco sono risuonati intorno alle 4 di stamattina ora locale a Damaturu, nel nord della Nigeria, la capitale dello Stato di Yobe. Secondo un residente, Garba Musa, i militanti di Boko Haram hanno preso di mira una base di risposta rapida della polizia alla periferia della città. "È stata bruciata completamente", ha detto. Il ministero della Difesa ha fatto sapere che un caccia sta respongendo l'attacco e un elicottero d'assalto sta sorvolando la zona. Molti residenti sono fuggiti nascondendosi in mezzo ai cespugli, mentre altri si sono rinchiusi in casa.

Nei cinque anni di rivolta condotta da Boko Haram sono centinaia di migliaia le persone che sono state costrette a lasciare le loro case, e alcune di loro hanno anche lasciato il Paese passando attraverso il confine nordorientale. Venerdì pare siano stati gli estremisti di Boko Haram ad attaccare la principale moschea di Kano, la seconda città del Paese, uccidendo almeno 102 persone. Nella moschea colpita operavano dei religiosi moderati che in passato hanno condannato Boko Haram definendo il gruppo non islamico. Gli estremisti attaccano spesso leader musulmani moderati e hanno ancora nelle loro mani 219 studentesse rapite ad aprile a Chibok.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata