Nigeria, 2 donne kamikaze in mercato: oltre 30 morti

Maiduguri (Nigeria), 25 nov. (LaPresse/AP) - Due donne kamikaze si sono fatte esplodere in un mercato in Nigeria, provocando oltre 30 morti. Lo riferiscono testimoni e polizia locale.

L'attacco è avvenuto nella città di Maiduguri, nel nordest del Paese. Le due attentatrici, secondo quanto riferisce il coordinatore della task force congiunta dello Stato del Borno Abba Aji Kalli, erano due adolescenti coperte con l'hijab integrale.

Le due kamikaze si sono fatte saltare in aria a breve tempo di distanza l'una dall'altra: prima una ha azionato l'esplosivo, uccidendo tre donne; poi la seconda attentatrice si è fatta esplodere, uccidendo altre 30 persone circa. Polizia e militari hanno recintato la zona, mentre i soccorritori assistevano i feriti e li trasportavano in ospedale. Sospettato per l'attacco il gruppo radicale islamico Boko Haram, dal momento che in passato ha compiuto attentati simili nel nordest della Nigeria. Quello di oggi è il primo attacco a Maiduguri dallo scorso 2 luglio, quando nella stessa area del mercato un'autobomba esplose colpendo un gruppo di commercianti e clienti e provocando 56 morti.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata