New York vieta bevande zuccherate super-size in locali e cinema

New York (New York, Usa), 13 set. (LaPresse/AP) - Continua la guerra all'obesità avviata dal sindaco di New York, Michael Bloomberg. L'Health Board, la commissione sanitaria locale, ha infatti approvato la legge che vieta la vendita di bevande zuccherate super-size in ristoranti, cinema, chioschi e altri locali. Il limite non superabile per bicchieri e bottiglie di bevande non dietetiche, tè zuccherati e simili è stato fissato a 16 once, pari a poco meno di mezzo litro. Il divieto è valido anche per catene di fast-food, bar e sale di Broadway. Le autorità di New York, primo fra tutti Bloomberg, hanno annunciato che la misura è necessaria per combattere l'obesità riducendo i rischi di decesso.

La norma non si applica a supermercati e negozi. Quando era stato proposto, il divieto ha scatenato le proteste delle industrie di bevande e ristorazione, che definiscono "esagerato" il ruolo attribuito dagli esperti sanitari di New York alle bevande zuccherate nel problema dell'obesità, molto sentito negli Usa. Alcuni cittadini hanno persino ridicolizzato la decisione sostenendo che questa rappresenti una grave intrusione del governo nella vita privata.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata