New York, incendio alla Trump Tower: due feriti, uno è grave
Le fiamme partite dall'impianto di condizionamento nel palazzo dove il presidente degli Usa, che al momento si trova a Washington, mantiene la residenza

Un incendio è divampato sul tetto della Trump Tower a New York, dove il presidente degli Usa mantiene una residenza. È quanto riportano diversi media statunitensi e lo riferiscono i vigili del fuoco spiegando che le fiamme sono partite dall'impianto di condizionamento. Trump al momento si trova a Washington. Due persone sono rimaste ferite: uno è grave.

L'incendio è scoppiato intorno alle 7 di questa mattina (ora di New York, le 13 da noi) e una nuvola di fumo è apparsa sul tetto del grattacileo. Sono intervenute 26 squadre dei famosi vigili del fuoco newyorkesi copn 84 uomini. Il secondo figlio di Trump, Eric ha twittato: "C'è stato un piccolo incendio di origine elettrica sul tetto della Trump Tower". E poi: "I pompieri sono intervenuti subito e hanno fatto uno splendido lavoro". Il portavoce del New York Fire Department ha detto che una persona è stata portata all'ospedale e che le sue condizioni sono "serie". Non si sa se si tratta di un abitante della Trump Tower o di un addetto alla struttura tecnica dell'edificio.

La Trump Tower, di 58 piani, si trova a Manhattan sulla Fifth Avenue

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata