Nepal, aumenta rischio epidemie: abitanti iniziano a rientrare a casa

Katmandu (Nepal), 2 mag. (LaPresse/EFE) - La popolazione di Katmandu ha iniziato a fare rientro nelle abitazioni che non sono state completamente distrutte dal sisma avvenuto una settimana fa. Anche se negli ultimi giorni non si sono registrate scosse di terremoto molto forti, oggi la terra è tornata a tremare con un sisma di magnitudo 5.0. Un abitante dell'area di Kalanki che ha deciso di tornare a casa spiega di averlo fatto perché "vivere nelle tende è diventato troppo rischioso per motivi sanitari". "Molte persone - spiega, secondo quanto riporta il quotidiano locale Kantipur - si stanno ammalando".

Su questo punto, il coordinatore delle squadre mediche dell'Organizzazione mondiale della sanità in Nepal, Ian Norton, ha spiegato a Efe che l'elemento più preoccupante è proprio "il controllo delle malattie". I team sanitari sono attenti ai focolai di diarrea, polmonite e altre malattie legate alla mancanza di igiene e alla pioggia. Al momento di decidere se far rientro o meno a casa, l'ingegnere civile Khagendra Bhurtel ha detto al giornale Kantipur che gli abitanti possono tornare "senza paura se non notano difetti strutturali" negli edifici.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata