Nepal, aereo in fiamme si schianta vicino all'aeroporto di Kathmandu: almeno 49 morti
L'incidente in fase di atterraggio

Sale ancora il numero delle vittime dello schianto aereo avvenuto a Katmandu. Le autorità hanno dato notizia di 49 morti: "Quaranta persone sono decedute sul colpo e altre nove in due ospedali" locali, ha affermato Manoj Neupane, portavoce della polizia, aggiungendo che 22 feriti si trovano ricoverati in ospedale. L'aereo della compagnia Us-Bangla Airlines proveniva da Dacca ed è precipitato mentre stava per atterrare  in un campo da calcio vicino all'aeroporto di Katmandu, a bordo c'erano 71 persone (67 passeggeri e quattro membri dell'equipaggio).

 

Tra i passeggeri ci sono 33 nepalesi, 32 bengalesi, un cinese, un maldiviano, ha riferito la compagnia. Sull'origine dello schianto non ci sono conferme, ma una fonte aeroportuale ha detto a condizione di anonimato che l'incidente potrebbe essere stato causato da una incomprensione tra il pilota e i controllori di volo. L'aereo aveva 17 anni ed era un Bombardier Dash 8 Q400 a turboelica, secondo il servizio Flightradar24. L'aeroporto è stato chiuso sia alle partenze sia agli arrivi.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata