Nave ong Proactiva sequestrata da libici e liberata dopo 2 ore
La denuncia della Ong su Facebook

La nave Golfo Azzurro della ong spagnola Proactiva Open Arms è stata "liberata" e "naviga verso nord" dopo "quasi due ore di sequestro sotto dure minacce e ordini da parte della guardia costiera libica". È l'aggiornamento fornito su Facebook dall'organizzazione, che precedentemente aveva denunciato che la nave era stata "sequestrata in acque internazionali dai guardiacoste libici e costretta a seguirli in acque libiche". "Minacciano di sparare se non eseguiamo gli ordini", aveva scritto la ong.

 

 

"Non vogliamo sospendere le nostre attività, non abbiamo nessuna notifica ufficiale, e quindi continuiamo", ha commentato Laura Lanuza, portavoce della Ong che si occupa di migranti e di aiuto ai rifugiati

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata