Navalny, Germania: Russia dia spiegazioni o Ue al lavoro su sanzioni

Milano, 6 set. (LaPresse) - Il governo tedesco ha concesso alla Russia alcuni giorni per rispondere sul presunto avvelenamento del leader dell'opposizione Alexei Navalny, prima di decidere su eventuali sanzioni contro Mosca.

"Fissare ultimatum non aiuta nessuno, ma se nei prossimi giorni la parte russa non contribuirà a chiarire cosa è successo, allora dovremo discutere una risposta con i nostri partner", ha detto il ministro degli esteri tedesco, Heiko Maas, al quotidiano Bild, sottolineando che se si deciderà di adottare sanzioni, queste dovranno essere "selettive".

La Germania ha assunto il 1° luglio scorso la presidenza del Consiglio dell'Unione europea.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata