Musulmani francesi domenica a Messa. Vescovi: Una cosa grande
"Bene ae anche solo 1su 10 dei 5 milioni di islamici rispondesse all'appello"

 Il Consiglio francese del culto musulmano (Cfcm), l'associazione che rappresenta i musulmani di Francia, ha lanciato un appello a responsabili delle moschee, imam e fedeli affinché domenica 31 luglio si rechino a messa, nelle chiese vicino a loro, in segno di "solidarietà e compassione" dopo "il vile assassinio" di padre Jacques Hamel, sgozzato il 26 luglio mentre celebrava la messa in una chiesa di Saint-Etienne-du-Rouvray. Già nelle prime ore successive all'attacco il Cgcm lo aveva condannato, definendolo un "atto orribile e terrificante".
 

Secondo il Consiglio, si tratta di "esprimere di nuovo ai nostri fratelli cristiani la solidarietà e la compassione dei musulmani di Francia" e l'associazione chiede anche alle moschee di Francia di "cogliere l'occasione della predica della preghiera" del venerdì "per evocare il ruolo preponderante che occupa nella religione musulmana il rispetto delle altre religioni". Martedì mattina due killer (cioè Adel Kermiche e Abdel-Malik Nabil Petitjean) sono entrati in una chiesa di Saint-Étienne-du-Rouvray, vicino Rouen: hanno preso in ostaggio il parroco, due suore e due fedeli, e hanno sgozzato il prete; uno dei fedeli è rimasto ferito ma non è più in pericolo di vita. I due killer sono poi stati uccisi dagli agenti. L'attacco è stato rivendicato dallo Stato islamico.

 

AVVENIRE: SAREBBE UNA COSA GRANDE.  "Sarebbe una cosa grande. Se anche solo uno su dieci dei cinque milioni di islamici che vivono in Francia rispondesse all'appello del Consiglio francese per il culto musulmano e domenica si recasse in una chiesa, nell'ora della Messa, in segno di solidarietà dopo Rouen, sarebbe davvero una cosa grande. Tanto grande che, abituati come siamo al cinismo e al pessimismo, quasi fatichiamo a crederci". Lo Marina Corradi in un commento pubblicato su 'Avvenire'. "Davvero gli islamici di Francia sapranno seguire l'invito e si spingeranno nelle chiese, in segno di 'solidarietà e compassione', così recita il comunicato del Cfcm, per il 'vile omicidio' di un sacerdote? Domenica vedremo", aggiunge Corradi. Per il quotidiano già l'appello è comunque un segno, un "invito a un gesto corale".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata