Muhammad Ali, Clinton: Era soldato universale, ha deciso sua storia
L'ex presidente Usa ha chiuso il funerale interreligioso del leggendario pugile

Louisville (Kentucky, Usa), 11 giu. (LaPresse/EFE) - Muhammad Ali è stato "un soldato universale della nostra comune umanità" ed è stato capace di "decidere come scrivere la propria storia". Lo ha detto l'ex presidente Usa, Bill Clinton, al funerale interreligioso del leggendario boxer a Louisville, città natale di Muhammad Ali. Clinton, amico personale dell'ex pugile, ha chiuso la celebrazione come chiesto dallo stesso tre volte campione del mondo dei pesi massimi.

L'ex presidente ha spiegato ancora che "le decisioni prese sono quelle che ci hanno portato qui". Oltre a Clinton, hanno partecipato al funerale la moglie dell'ex boxer, Lonnie Ali, il comico Billy Crystal e Valerie Jarrett, consigliere del presidente degli Stati Uniti Barack Obama. C'erano inoltre l'attore Will Smith, che ha interpretato sul grande schermo Ali, e l'ex campione dei pesi massimi Mike Tyson.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata