Msf: Fermare la violenza vergognosa contro i migranti in Macedonia

Roma, 21 ago. (LaPresse) - "La violenza perpetrata dalle autorità macedoni contro queste persone indifese e vulnerabili è vergognosa e deve finire immediatamente". Lo afferma detto Elisa Galli, capo progetto di Medici senza frontiere in Grecia, in merito alle tensioni al confine con la Macedonia. "Le scioccanti scene di oggi - aggiunge - sono il risultato di misure estreme con cui si vuole impedire a persone disperate, in fuga dalla violenza e dalla guerra, di attraversare le frontiere. Ma la chiusura delle frontiere e la violenza non sono una soluzione, servono solo a creare una crisi umanitaria sull'altro lato del confine".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata