Mozambico, birra tradizionale avvelenata con bile coccodrillo: 67 morti

Maputo (Mozambico), 12 gen. (LaPresse/Xinhua) - Sessantasette persone sono morte in Mozambico dopo avere bevuto una birra tradizionale chiamata 'phombe', che secondo il direttore provinciale della sanità Carla Mosse potrebbe essere stata avvelenata con bile di coccodrillo. Lo riferiscono fonti mediche, aggiungendo che il bilancio potrebbe aggravarsi dal momento che ci sono ancora oltre 100 persone in ospedale. Il fatto è avvenuto nella provincia occidentale di Tete e i primi malori sono stati avvertiti ieri mattina subito dopo una cerimonia funebre.

La 'phombe' viene realizzata con chicchi di granturco e acqua e l'avvelenamento con bile di coccodrillo è comune in questa zona del Mozambico. Alcuni campioni di birra sono stati inviati a Maputo per le analisi. Fonti locali descrivono una situazione molto triste, con l'ospedale di Cahora Bassa pieno di corpi senza vita dal momento che l'obitorio è in grado di ospitare solo due corpi e il sistema di raffreddamento non funziona in modo adeguato. Una squadra di esperti medici, fra cui ci sono anche rappresentanti dell'Organizzazione mondiale della sanità (Oms), stanno lavorando sul posto per assistere le autorità locali e le famiglie e per contribuire a risalire alle cause esatte dei decessi.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata