Mosca, sparatoria in una scuola: in ostaggio circa 20 studenti

Mosca (Russia), 3 feb. (LaPresse) - Un uomo armato ha preso alcuni ragazzini in ostaggio in una scuola nella zona nordorientale di Mosca. Lo riferisce la polizia locale. Secondo la tv russa Lifenews, l'uomo ha fatto irruzione nell'istituto con un fucile e ha sparato contro un agente armata che aveva provato a fermarlo. Pare che siano oltre 20 gli adolescenti attualmente in mano al sequestratore e tutti di età intorno ai 15 anni. All'interno della scuola non ci sono solo studenti delle scuole superiori, ma anche bambini. Finora l'uomo non avrebbe presentato richieste. La polizia ha fatto sapere che l'uomo è il padre di uno degli alunni che frequentano la scuola.

Il sito d'informazione The Moscow News riporta che la scuola coinvolta è la numero 263 che si trova nel quartiere Otradnoe della capitale russa e che anche un insegnante sarebbe stato preso in ostaggio. Sul posto si trovano almeno cinque ambulanze. La tv Lifenews riferisce ancora che è stata persa la connessione telefonica con la scuola e che i genitori, sconvolti, si stanno radunando davanti all'istituto. In Russia tutte le scuole hanno una guardia di sicurezza armata in base a una legge approvata a seguito dell'attacco terroristico del 2004 avvenuto in una scuola a Beslan, in Ossezia del Nord.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata