Mosca attacca: Espulsione diplomatici è agonia di cadaveri politici
La Russia si scaglia contro le sanzioni ordinate dagli Usa per le presunte interferenze nel voto

Reazioni dure da parte di Mosca dopo la decisione di Washington di espellere 35 diplomatici russi. Decisione che, secondo Konstantin Kosachyov, presidente del comitato affari internazionali nella camera alta del Parlamento russo, rappresenta "l'agonia di cadaveri politici". 

Le nuove sanzioni - ha dichiarato inoltre il commissario per i diritti umani, la democrazia e lo stato di diritto del ministero degli Esteri russo, Konstantin Dolgov - sono controproducenti e danneggiano il ripristino dei legami bilaterali.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata