Morto Law, il cardinale coinvolto nello scandalo dei preti pedofili a Boston
Aveva 86 anni, si era dimesso da arcivescovo della diocesi nel 2002

E' morto a 86 anni a Roma, dopo una lunga malattia, il cardinale Bernard Francis Law. Da vescovo di Boston, tra il 2001 e il 2002 Law finì sotto accusa per aver insabbiato casi di pedofilia da parte di preti nella sua diocesi, emersi grazie a un'inchiesta del Boston Globe che valse al quotidiano americano il Premio Pulitzer di pubblico servizio nel 2003 e aprì a numerose indagini sui casi di pedofilia all'interno della Chiesa cattolica.

LEGGI ANCHE Brasile, suicida in cella prete pedofilo de 'Il caso Spotlight'

Law è stato arcivescovo metropolita di Boston dall'11 gennaio 1984 al 13 dicembre 2002, quando, dopo lo scandalo, fu costretto alle dimissioni. Da titolare della diocesi, non solo non denunciò mai gli episodi di pedofilia di cui venne al corrente, ma non sospese neanche i sacerdoti, limitandosi a spostarli da una parrocchia all'altra.

La vicenda è diventata poi famosa in tutto il mondo anche grazie al film co-scritto e diretto da Tom McCarthy nel 2015 'Il caso spotlight', premio Oscar come miglior film e miglior sceneggiatura originale nel 2016.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata