Mont-Saint-Michel, arrestato 36enne sospettato di aver causato evacuazione
L'uomo ha litigato con il proprietario di un bar e durante la discussione ha sollevato minacce contro le forze di sicurezza

La polizia francese ha arrestato l'uomo accusato di avere minacciato di attaccare la polizia domenica a Mont Saint Michel, causando l'evacuazione di uno dei siti turistici più frequentati del Paese.

Il luogo, patrimonio dell'Unesco, nel nord della Francia, è rimasto chiuso al pubblico per diverse ore dopo che una guida turistica aveva riferito di un uomo che aveva fatto commenti minacciosi. In seguito, lo stesso uomo, ha litigato con il proprietario di un bar e durante la discussione ha sollevato minacce contro le forze di sicurezza.

Il 36enne è stato arrestato domenica sera nei pressi di Caen, in Normandia. L'uomo, già noto alle autorità per traffico di droga e per guida senza patente, è stato avvistato in un distributore di benzina dove si stava vantando di essere la persona che aveva messo in atto quelle minacce. 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata