Mondiali 2014, feste in strada in Algeria: 74 arresti in disordini

Algeri (Algeria), 27 giu. (LaPresse/AP) - Grandi festeggiamenti in strada ad Algeri dopo che la nazionale di calcio dell'Algeria si è qualificata per la prima volta nella sua storia agli ottavi di finale della Coppa del mondo. La capitale è stata travolta dall'entusiasmo dei tifosi, che hanno suonato i clacson delle auto e sparato fuochi d'artificio. I festeggiamenti non sono stati tuttavia privi di incidenti. La polizia ha infatti arrestato 74 persone in tutto il Paese in seguito a disordini notturni e piccoli scontri con i tifosi.

I festeggiamenti si sono allargati anche dall'altra parte del Mediterraneo, a Marsiglia, città della Francia meridionale la cui nutrita comunità algerina può vantare di avere il suo massimo rappresentante calcistico in Zinedine Zidane. Molti giovani algerini della città sono saltati sulle auto e si sono arrampicati sui cartelli stradali, sventolando in segno di vittoria le bandiere bianco-verdi del loro Paese. L'Algeria ieri si è qualificata alla seconda fase dei mondiali grazie al pareggio per 1-1 con la Russia allenata da Fabio Capello. Agli ottavi di finale i nordafricani affronteranno lunedì la Germania.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata