Moktar Belmoktar rivendica: Coinvolto in attacchi in Niger

Niamey (Niger), 24 mag. (LaPresse/AP) - Moktar Belmoktar, il terrorista internazionale il cui gruppo ha partecipato al sequestro di gennaio al complesso algerino In Amenas, ha annunciato che i suoi combattenti hanno preso parte all'attacco alla miniera di uranio gestita dalla compagnia francese Areva in Niger. In un comunicato pubblicato su un forum jihadista e diffuso ai giornalisti tramite il sito Site Intelligence, Belmoktar rivendica che la sua brigata 'Quelli che firmano con il sangue' abbia aiutato il Movimento per l'unicità e il jihad in Africa occidentale (Mujao) nell'attacco, avvenuto ieri ad Arlit. Nell'episodio una persona è morta e 13 sono state ferite, mentre altre 20 sono state uccise in un attentato suicida parallelo ad Agadez. Belmoktar ha anche confermato la morte del comandante Abou Zeid di al-Qaeda nel Maghreb islamico. La Francia aveva detto che l'uomo era morto a febbraio durante una operazione guidata dal suo esercito nel nord del Mali.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata