Ministra Giustizia Usa conferma: Clinton non incriminata su mailgate
Indagini chiuse, accolte le raccomandazioni dell'Fbi

L'indagine sul cosiddetto emailgate, l'uso delle email private da parte di Hillary Clinton mentre era segretaria di Stato è stata chiusa. Lo ha annunciato la ministra della Giustizia americana, Loretta Lynch, spiegando di aver accolto le raccomandazioni del Federal Bureau of Investigation sulla non incriminazione della candidata democratica alla presidenza. "Ho ricevuto e accettato le loro unanimi raccomandazioni sul fatto che l'approfondita indagine, durata un anno, andasse chiusa e che non fossero presentate incriminazioni contro nessuno", ha spiegato Lynch. In caso di incriminazione, invece, la corsa alla Casa Bianca di Hillary Clinton sarebbe stata compromessa.

LEGGI ANCHE 'Mailgate, Fbi: Clinton negligente ma non va incriminata'

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata