Migranti, Ue apre procedura infrazione verso Italia

Bruxelles (Belgio), 10 dic. (LaPresse) - La Commissione europea ha avviato una procedura di infrazione per mancato adempimento dell'obbligo di recepire ed attuare pienamente il sistema europeo comune di asilo nei confronti dell'Italia, così come di Grecia, Croazia, Malta e Ungheria. Lo fa sapere la Commissione, che "esorta" i Paesi ad "attuare correttamente il regolamento Eurodac", che prevede l'effettivo rilevamento delle impronte digitali dei richiedenti asilo e la trasmissione dei dati al sistema centrale entro 72 ore. Nell'ottobre scorso la Commissione europea aveva inviato lettere amministrative alla Grecia, alla Croazia e all'Italia.

"Due mesi più tardi, i problemi sollevati dalla Commissione non sono ancora stati efficacemente affrontati", si legge. "La Commissione europea ha pertanto deciso in data odierna di inviare lettere di costituzione in mora a Grecia, Croazia e Italia", prosegue la nota. Le lettere rappresentano il primo passo della procedura di infrazione.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata