Migranti, Trump: "Arrestare sempre chi entra illegalmente negli Usa"
Nuovo attacco del presidente nel pieno della polemica sui bimbi separati dalle famiglie

Donald Trump torna a scagliarsi contro i migranti a poche ore dalla diffusione dell'audio choc in cui sono stati registrati i pianti disperati dei bimbi separati dalle loro famiglie. "Dobbiamo sempre arrestare le persone che entrano nel nostro Paese illegalmente. Dei 12.000 bambini, 10.000 vengono inviati dai loro genitori per un viaggio molto pericoloso, e solo 2.000 sono con i loro genitori, molti dei quali hanno cercato di entrare illegalmente nel nostro Paese in numerose occasioni", scrive su Twitter il presidente degli Stati Uniti. 

 

 

"Il crimine in Germania - continua Trump - è aumentato del 10% in più (i funzionari non vogliono denunciare questi crimini) da quando i migranti sono stati accettati. Altri Paesi sono anche peggio. Sii intelligente America!".

La politica a tolleranza zero del presidente è stata criticata fortemente dall'Onu e dalla comunità internazionale, nonché dalla stessa first lady Melania che ha lanciato un appello per una riforma bipartisan. 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata