Migranti, Onu: Creare sistema giusto e umano, focus su vie legali

Ginevra (Svizzera), 14 set. (LaPresse/EFE) - "Chiedo con urgenza ai Paesi europei che, basandosi sui sentimenti umanitari delle loro società, creino una struttura di organizzazione dell'immigrazione più completa, più elaborata, più umana ed efficace". Lo ha dichiarato l'alto commissario delle Nazioni unite per i Diritti Umani, Zeid Raad Al Hussein, chiedendo all'apertura della sessione del Consiglio diritti umani Onu l'istituzione di un efficace sistema di regolamentazione dei flussi migratori basato sul principio dell'umanità. Zeid ha sostenuto la necessità che siano aperti nuovi canali per promuovere l'immigrazione legale e il reinsediamento, misure che ritiene limiterebbero il numero di morti e le attività delle mafie.

"Gli Stati hanno il diritto sovrano di proteggere i loro confini e di determinare le condizioni di ingresso e soggiorno nei loro territori. Ma hanno anche l'obbligo di rispettare le leggi sui diritti umani, sui rifugiati e il diritto umanitario internazionale", ha ricordato Zeid. Ha poi ricordato che la gestione dei rifugiati è un problema globale, esortando i governanti di "Africa, Asia, America e Pacifico" ad agire allo stesso modo.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata