Migranti, ok Parlamento ungherese all'uso dell'esercito con armi non letali

Budapest (Ungheria), 21 set. (LaPresse/Reuters) - Il Parlamento dell'Ungheria ha approvato una legge che autorizza il governo a dispiegare l'esercito per contribuire alla gestione della crisi migratoria ai confini, con la possibilità di utilizzare forza non letale, cioè per esempio proiettili di gomma, granate stordenti, gas lacrimogeni e pistole lanciareti. La misura è stata approvata con 151 voti a favore, 12 contrari e 27 astenuti. Il Parlamento è composto da 199 membri.

Fonte Reuters - Traduzione LaPresse

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata