Migranti, nuova tragedia nel Mar Mediterraneo
Nuova tragedia nel Mar Mediterraneo. Almeno cinque migranti, tra cui un bambino, sono morti nel naufragio di un barcone al largo della Libia. Un altro bambino sarebbe disperso. Scambio di accuse tra una Ong tedesca e la guardia costiera libica. Sea Watch denuncia un comportamento "violento e sconsiderato" avuto dalla motovedetta libica, che sarebbe intervenuta in acque internazionali. "La nave della ong ha provocato il caos", ribatte la Marina libica. Una motovedetta ha salvato 47 migranti, tra cui 30 donne e un bambino, a bordo di un gommone.