Migranti, naufragio nell'Egeo: morti 5 donne e un bambino
A poca distanza dall'isola di Samo, nell'Egeo. Altre cinque persone sono state portate in salvo

Non si ferma la strage nel mar Mediterraneo. Almeno cinque migranti sono morti in un nuovo naufragio nel mar Egeo, davanti le coste dell'isola Samo, in Grecia: secondo la guardia costiera le vittime sono quattro donne e un bambino. Il piccolo era stato trovato vivo, ma è morto poco dopo.
Un'imbarcazione di Frontex e una della guardia costiera hanno salvato finora cinque persone, due donne, due uomini e un bambino. I sopravvissuti sono stati portati sull'isola in stato di shock, quindi per ora non si è potuto verificare se a bordo del gommone c'erano solo dieci persone, come affermato da alcuni dei soccorsi. L'operazione di ricerca è ancora in corso con la partecipazione di quattro navi di Frontex, uno della guardia costiera e un elicottero.
Finora quest'anno sono arrivati in Grecia 152.461 migranti e rifugiati, 366 sono morti nelle acque dell'Egeo, secondo i dati dell'Organizzazione internazionale per le migrazioni.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata