Migranti, naufragio a largo Turchia: 5 morti tra cui neonato
L'imbarcazione, che trasportava afghani e iraniani, è affondata a soli 500 metri dalla costa turca

Ennesima tragedia nel mar Egeo. Almeno cinque migranti, tra cui un neonato, sono annegati nel naufragio della loro imbarcazione mentre stavano viaggiando dalla costa turca verso l'isola greca di Lesbo. Il giornale turco Hurryiet ha riferito che il gommone, che trasportava per lo più migranti afghani e iraniani, è affondato a soli 500 metri dalla costa della Turchia, in corrispondenza della località di Ayvacik. La Guardia costiera ha salvato nove persone, mentre due sono ancora disperse.

Secondo quanto si apprende, il bambino aveva sei mesi. Una delle vittime, hanno riferito i soccorritori, è un migrante che era riuscito a raggiungere la costa, ma è morto durante i tentativi di rianimarlo. Tre dei superstiti sono stati trasportati in ospedale per una grave disidratazione. Secondo l'Organizzazione internazionale per le migrazioni, più di 130mila persone quest'anno hanno raggiunto l'Europa dalla Turchia, che confina con l'Iran e zone di conflitto in Siria e in Iraq, mentre 350 persone sono morte durante questi viaggi.

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata