Migranti, l'accordo Ue non regge
E' caos sull'accordo raggiunto dal Consiglio europeo sul tema migranti. Il premier Conte non ottiene la distribuzione obbligatoria dei rifugiati ma solo il ricollocamento tra i 28 su base volontaria. "Grande vittoria per i Paesi di Visegrad", esulta il premier ungherese Orban. E sui centri di accoglienza si riaccende lo scontro tra Italia e Francia: "vanno fatti nei Paesi di primo ingresso", dichiara il presidente francese Macron. "Era stanco, lo smentisco", replica il presidente del Consiglio Conte che poi aggiunge_ "L'Italia non ha dato disponibilità a realizzarli". Anche con la cancelliera tedesca Merkel nessuna intesa sui cosiddetti movimenti secondari.