Migranti, Juncker all'Austria: Cominci con i ricollocamenti
Il Paese aveva chiesto una deroga al piano europeo

Il presidente della Commissione europea, Jean-Claude Juncker, ha inviato una lettera al cancelliere austriaco Christian Kern in cui afferma che "l'Austria è legalmente obbligata a ricollocare" i migranti. Il Paese ha infatti chiesto alla Commissione una deroga dal piano di ricollocamento europeo. Juncker ha anche scritto, ha riferito oe24 sul suo sito web, che "si aspetta personalmente che l'Austria rispetti i suoi obblighi". Spiega, nel testo, di non ritenere che l'attuale situazione austriaca non sia describile come "afflusso improvviso" di migranti, che giustificherebbe una eventuale sospensione. "Quindi ripongo fiducia nell'Austria e nel fatto che rispetterà i suoi impegni legali e inizierà il ricollocamento da Italia e Grecia", ha scritto il presidente.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata